NON SOLO ESTERNAZIONI in materia di sicurezza sul lavoro

Hai le idee piuttosto confuse riguardo PSC, POS e PIMUS? Anche noi!!!!

Oggi sono cattivo, molto cattivo!!!

A fine aprile, su un sito che si occupa di sicurezza è stato pubblicato un breve approfondimento riguardante PSC, POS, PiMUS.

Testualmente si legge:

Hai le idee piuttosto confuse  riguardo PSC, POS e PIMUS?

[ … ]

1. Il PSC (Piano di sicurezza e coordinamento) è il documento di sicurezza dell’intera opera predisposto dal Coordinatore per la Sicurezza in fase di Esecuzione (CSE) su incarico del committente; è uno e si riferisce all’intero cantiere.

Mi sa che anche chi ha scritto l’articolo ha le idee piuttosto confuse (o parzialmente incomplete) riguardo al PSC!!!

Il D.Lgs. 81/2008 e le sue successive modifiche ed integrazioni è molto chiaro in merito:

Il PSC viene redatto dal Coordinatore per la progettazione (CSP) e solo nei cantieri rientranti nell’articolo 90 comma 11 (lavori privati non soggetti a permesso di costruire in base alla normativa vigente e comunque di importo inferiore ad euro 100.000) il PSC viene redatto dal CSE.

Una bella differenza.

Ed allora il mio animo da “soccorritore” mi ha fatto scrivere all’autrice per segnalare l’errore, ma dopo 10 giorni nulla è cambiato….

Cattivo!!! Cattivo!!! Cattivo!!! Sono Cattivo!!!

D’altronde se errare è umano….., perseverare è diabolico.

Infatti sullo stesso sito, in un altro articolo (del 18 marzo) si legge:

POS e PSC devono avere contenuti minimi imprescindibili; devono essere trasmessi a tutte le imprese invitate a presentare le offerte per l’esecuzione dei lavori e alle imprese esecutrici ed affidatarie.

Che bello, il POS non viene redatto dalle imprese, ma viene inviato a tutte le imprese invitate a presentare le offerte per l’esecuzione dei lavori e alle imprese esecutrici ed affidatarie.
E a questo punto mi chiedo: chi lo redige? il Committente? il Coordinatore in fase progettuale? il Coordinatore in fase esecutiva? il Responsabile dei Lavori?
Dubbio amletico o errore clamoroso????

Anche in questo caso la segnalazione non ha sortito alcuna modifica.

Cattivo!!! Cattivo!!! Cattivo!!! Sono Cattivo!!!

E poi  tutte le imprese invitate a presentare le offerte per l’esecuzione dei lavori  non comprende anche le imprese esecutrici ed affidatarie?

Forse le imprese esecutrici e le imprese affidatarie non fanno parte delle imprese invitate a presentare le offerte????

Mah!!!!

Forse un po’ di confusione?!?!?!

Nooo, forse solo idee piuttosto confuse!!!!

 Cattivo!!! Cattivo!!! Cattivo!!! Sono Cattivo!!!

Sempre nell’articolo si legge

Una prassi utile per semplificare l’attività di prevenzione potrebbe, ad esempio, consistere nel predisporre la diversificazione del colore dei caschetti in relazione al tipo di funzione rappresentata da ogni soggetto nel cantiere.

Che bello semplificare la prevenzione con colori diversi dei caschetti!!!

Sarò ottuso, molto ottuso, ma non riesco a capire come si possa semplificare l’attività di prevenzione  mediante la diversificazione del colore dei caschetti. Proprio non lo capisco, non lo capisco, non lo capisco.

Cattivo!!! Cattivo!!! Cattivo!!! Sono Cattivo!!!

Ed ancora

La scelta dei DPI non deve essere casuale, ma è necessario che giubbotti catarifrangenti, scarpe antinfortunistiche, caschetti, guanti, inserti auricolari, ecc siano dotati a ogni lavoratore.

 non deve essere casuale? siano dotati a ogni lavoratore?

Mah!!!!

Forse un po’ di confusione?!?!?!

Nooo, forse solo idee piuttosto confuse!!!!

Cattivo!!! Cattivo!!! Cattivo!!! Sono Cattivo!!!

E lasciamo perdere quando il salvataggio è limitato ai lavori in quota!!!!!

 

Si,!!! Oggi sono cattivo, molto cattivo!!!

D’altronde dare informazioni sbagliate ottiene proprio l’effetto di

produrre idee piuttosto confuse o per meglio dire

si ottiene l’effetto di CREARE CONFUSIONE

e le idee confuse non fanno SICUREZZA, ma creano INSICUREZZA.

 

nb. Qualcuno dirà che ho il dente avvelenato perché

– il sito in questione pubblica foto di insicurezza parlando di “DIVERTENTI FOTOGRAFIE”, quando invece di divertente in quelle foto non c’è proprio nulla, anzi.

– il sito in questione tende a pubblicare foto altrui cancellando il copyright (devo dire che in questo caso appena fatta la segnalazione la foto è stata tolta),

No, non ho il dente avvelenato per questo.

Ognuno è libero di pensare che l’insicurezza sia divertente,

ma a questo punto sono pure libero di denunciare pubblicamente chi spaccia la disinformazione per informazione.

 

Relativamente ai documenti la confusione è tanta (interpretazioni normative, sentenze non sempre coerenti, ecc.),

se aggiungiamo confusione anche sulle poche cose certe che ci sono (chi redige il PSC, quando e chi redige il POS, …),

non facciamo un servizio ai Clienti (committenti, imprese, ecc.), ma facciamo danni, tanti danni,

ovvero facciamo un’ulteriore passo verso l’insicurezza.


nelle immagini sottostanti gli screen degli articoli citati nel blog:


noblog20140511


noblog20140511-2